DODECAPOLI

Un viaggio nel passato.

 

 

I Romani

MAPPA DEL SITO

GABII
Torna ai Romani
 
tempio6.jpg (94231 byte)
Tempio di Giunone

Tempio3.jpg (112182 byte)

Tempio di Giunone
SanPrimo.jpg (76555 byte)

Ruderi di San Primo

0

SCRIVETE A:

info@dodecapoli.com

Tutte le immagini presenti in questo sito sono assolutamente originali.

Secondo una leggenda, Gabii fu fondata dai Latini di Alba Longa, un'altra ne attribuisce il merito al popolo dei Siculi. Quando Roma sconfisse Alba Longa e prese il predominio sulla lega latina, Gabii non volle riconoscerne l'autorità e ne nacque un conflitto, risolto, sempre seconda la tradizione, dal re Tarquinio il Superbo, che inviò il proprio figlio, sotto le spoglie di un traditore di Roma, ad offrire aiuto: così la città fu sconfitta con l'inganno.

Nel I sec. a.C. il territorio viene descritto come scarsamente abitato. In età imperiale il poeta Lucano menziona le rovine abbandonate della città, però ancora nel IX secolo è ricordata una diocesi di Gabii, ciò che presuppone comunque una certa densità di popolazione.

Il sito, recintato, si trova al km. 2 della via Prenestina Nuova, nel comune di Montecompatri. Un cartello dichiara che è visitabile previa prenotazione via fax, ma all'epoca (2016) non ricevetti alcun riscontro.

Nelle foto si intravede il tempio di Giunone Gabina e i ruderi della chiesa medievale di San Primo.