DODECAPOLI

Un viaggio nel passato.

 

I Liguri
CASTELLIERE d'OMBRIA
Torna ai LIGURI
o

 

ombria18.jpg (45734 byte)

ombria21.jpg (25721 byte)

ombria8.jpg (51108 byte)
Il Castelliere
-

MAPPA DEL SITO

-
Clicca sulle immagini per ingrandirle

o

SCRIVETE A:

info@dodecapoli.com

-

 

 

I castellieri, o castellari, sono fortificazioni costruite per scopi difensivi dalle popolazioni liguri, a partire dal XVI secolo a.C. Più di rado erano anche abitate: di solito costituivano un rifugio in caso di aggressione. Quello documentato si trova nel comune di Varsi, in provincia di Parma. Si raggiunge facilmente con l'Autostrada A 15 Parma-mare, uscendo al casello di Fornovo e proseguendo in direzione di Varano de' Melegari. Oltrepassato questo centro, si giunge a Varsi dopo 18 Km. Oltrepassato il paese di circa 3 km, si prende la deviazione a sinistra verso Tosca. Si oltrepassa anche questo paese e dopo poco si gira a sinistra, seguendo le indicazioni per Castelliere Ombria o Città d'Ombria. Qui la strada peggiora, a tratti è sterrata, ma se non ha piovuto eccessivamente è percorribile con un po' di cautela anche con auto normali. In pochi minuti si giunge comunque ad una spianata (dove si vede una vasca). Qui bisogna lasciare l'auto e prendere il sentiero che passa tra la vaschetta e una costruzione con la porta in ferro. Si arriva così ad un suggestivo stagno. Sul piccolo colle che domina lo stagno, sulla destra di chi arriva dal sentiero, si trovano le rovine del Castelliere Ombria. Il luogo è molto bello, la natura pressochè intatta. Sul piccolo pianoro che sta sulla cima della collina vi sono notevoli resti di mura, che circondavano un tempo tutto il sito. Caratteristica anche la vegetazione, con alberi dalle forme singolari, che contribuiscono ad accrescere la magia dei luoghi. Tutti i luoghi circostanti presentano antiche costruzioni, edificate in varie epoche successive. Evidentemente si prestavano bene ad essere difesi da eventuali aggressori.

Indagato fino dall'800, questo sito non ancora rivelato il mistero delle sue origini. C'è chi lo ritiene un castellaro ligure del II secolo a.C., chi ipotizza una fortificazione celtica o longobarda. Tuttavia, la collocazione, la tipologia di realizzazione abbastanza rozza e il mancato ritrovamento di manufatti o resti di essi lasciano supporre un utilizzo che risale a tempi molto antichi.

La bellezza dei luoghi ed il fascino di manufatti così antichi costituiranno ricordi indimenticabili. Il sito è accessibile a chiunque, non occorre essere esperti di montagna. E' consigliabile indossare abbigliamento sportivo e calzature adeguate.

Per maggiori informazioni sul territorio, visitate il sito del Comune di Bardi