Porta Fiorentina

Porta Fiorentina

All’inizio della sua storia la terra di Montecarlo fu sottoposta al dominio di Lucca e vi rimase per tutto il corso del XIV secolo, con la sola parentesi del periodo 1342-1369, quando fu direttamente alle dipendenze del Comune di Pisa. Nel 1437, durante la guerra fra Lucca e Firenze, cadde definitivamente nelle mani dei fiorentini del cui contado fece parte fino all’Unità d’Italia. La Fortezza sorge sul punto più alto del colle del Cerruglio e la sua parte più antica risale ai primi anni del XIV secolo. Nel ‘400 fu ampliata ad opera di Paolo Guinigi, Signore di Lucca, e completata nel 1555 per ordine del Granduca Cosimo I dei Medici. Mutate le condizioni politiche generali, i Granduchi succedutisi abbandonarono i dispendiosi progetti e le opere militari. Infine, nel 1775 Pietro Leopoldo mise in disarmo la fortezza che, dopo essere passata in proprietà al Comune, fu successivamente ceduta ai privati. Fonte: Comune di Montecarlo.