Il borgo e il castello

Il borgo e il castello

La rocca fu costruita dai Crescenzi di Sabina attorno all’anno 1000, periodo al quale risalgono i primi documenti ufficiali che fanno riferimento ad un “Castrum Montiscellorum”. Monticelli, per la posizione della sua Rocca su una vetta imprendibile e alla sua collocazione strategica a presidio di Roma dalla parte dell’Abruzzo acquista una notevole importanza tanto che nel 1145 ospita il papa Eugenio III in aperto contrasto con il popolo romano; nel 1241 ospita l’imperatore Federico II in lotta contro papa Gregorio IX. Nel 1445, Monticelli viene conquistato dall’esercito pontificio diventando presidio della chiesa. Con il Cinquecento, allontanandosi dalla regione i pericoli di guerra, Monticelli vede diminuire la sua importanza strategica. Signori del luogo intanto erano divenuti i Cesi, che nel 1668 lo cedettero ai Borghese. Dopo il 1809, soppresso l’ordine feudale, Monticelli si libera degli obblighi legati al feudo e durante l’ottocento anche le propriet√† dei Borghese vengono cedute progressivamente agli abitanti. Fonte: montecelio.it