Il castello di Sambuci

Il luogo viene nominato per la prima volta nel 1052. La prima fortificazione venne edificata nel XII secolo dai D’Antiochia. Vide poi il dominio dei Mareri e del Vescovo di Sulmona. Passò nel ‘500 alla famiglia Astalli; nella metà del secolo successivo il cardinale Camillo Astalli operò molte ristrutturazioni per renderlo una dimora signorile. Nel XVIII secolo il castello passò ai Piccolomini e infine nel 1878 i proprietari divennero i Theodoli. Il parco del castello, esteso per oltre 5 ettari, è attualmente giardino comunale.