Il castello dell'Acciaiolo

Il castello dell’Acciaiolo

Risalgono alla metà del 1300 le prime notizie che abbiamo sul Castello dell’Acciaiolo. A quel tempo era indicato con il nome di Castello di Calcherelli e apparteneva alla famiglia Rucellai, una delle più importanti casate fiorentine, che vantava possedimenti in tutto il contado. Nei secoli successivi la proprietà del castello passò a numerose altre famiglie fiorentine tra le quali gli Acciaioli, di cui ancora oggi porta il nome, che ne furono proprietari fino alla fine del ‘700. Nell’Ottocento il maniero fu acquistato dalla famiglia di Gentile Farinola, che fece realizzare l’originale cappella dedicata alla Santa Croce, esempio di tardo barocco, uno dei pochi esistenti a Firenze. Dal 1999 è proprietà del Comune di Scandicci. Fonte: scandiccicultura.it