La necropoli ligure di Ameglia fu utilizzata tra il IV e il III secolo a.C. E’ composta da 54 tombe, costituite da piccoli tumuli che ospitano una cassetta rettangolare, dotata anche di fondo e di copertura. Ogni tomba conteneva uno o più vasi cinerari con i relativi corredi funebri, nettamente differenziati a seconda del sesso del defunto.

Ameglia si trova in provincia di La Spezia. La necropoli è nel centro della parte bassa del paese, a poche decine di metri dalla strada principale, presso un complesso di edifici comunali. Il sito è stato completamente musealizzato: è coperto con una struttura di acciaio ed è dotato di una comoda passerella rialzata. Purtroppo è visitabile solo raramente, per lo più durante la stagione turistica, perché non c’è guardianaggio; dall’esterno della recinzione non si vede nulla.