Popolo di lingua osco-umbra, abitava l’Appennino abruzzese nella conca di Sulmona. Il nome e l’origine di queste genti rimangono ancora un mistero: secondo Festo, sarebbero “ex Illyrico orti”, ma Ovidio accenna a una discendenza sabina. Plinio gli attribuisce le città di Superaequum (Castelvecchio Subequo), Corfinium (Corfinio) e Sulmo (Sulmona). Furono alleati dei Romani nel corso delle guerre sannitiche e puniche: si ribellarono poi nel 90 a.C., nel corso della Guerra Sociale, ma furono sottomessi ed entrarono definitivamente nell’ambito romano. Fonte: Roberto Guerra, Antiche popolazioni dell’Italia preromana.

Peligni – siti archeologici e territorio
Corfinio